L’attesa

12_settimaneE poi è arrivata la bimba.
L’abbiamo cercata e desiderata, ma ugualmente il suo arrivo ci ha stupiti.
Da quando il test di gravidanza ha confermato il mio sospetto e per circa due mesi io sono stata completamente sotto shock: la gravidanza fino a quel momento era stata solo un piacevole esercizio di immaginazione, che avevo potuto riempire di idee favolose e dolci aspettative.
Poi, improvvisamente, è diventata una realtà e mi ha investito con la potenza di un tir: ho iniziato a pensare alle malformazioni, alle malattie, a quel giorno in cui avrei dovuto spiegare perché l’avevo messo/a al mondo se lui/lei non l’aveva chiesto, a quanto è difficile essere adolescenti, alla solitudine della condizione umana, a tutte le volte che nella vita io ho sofferto e lei/lui avrebbe sofferto: in pratica alla mia Responsabilità Genitoriale.
Ciò ha prodotto un crash nel sistema Silvia, la mia testa si è svuotata e tutto quello che mi sembrava di avere sempre creduto/saputo di come si sta al mondo e di come si allevano i figli è scomparso e, attenzione, non si è ancora ripresentato.
Se è vero che i genitori nascono insieme ai figli, allora io nascerò insieme alla nostra piccola Mina bisognosa di imparare tutto da capo e di inventarmi un modo per essere madre.
La nostra attesa è iniziata a gennaio e prosegue in questo settembre pieno di luce.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Gravidanza. Contrassegna il permalink.

Se ti va, lascia un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...