Avventure

Ieri sono stata 20 minuti alla Coop e di questi tempi l’episodio rientra nella categoria delle  “avventure”. Altre avventure di questo periodo sono le serate che trascorro al corso preparto o quando Fabio mi accompagna a prendere un gelato, per darvi una idea.
Sono entrata alla Coop con la mia bella pancia installata sul davanti e ho fatto la mia spesuccia, poi sono andata al banco del pesce dove erano già arrivate altre mille persone. C’era in coda anche una mamma con una bimba di tre mesi. La mamma mi vede, mi si avvicina e mi dice: vedo che sei incinta, tu ordini prima di me. Io ovviamente la ringrazio e le dico ma no, che sto bene, non ce n’è bisogno. Lei mi racconta che invece ce n’è bisogno perché anche lei si schermiva sempre quando andava in giro con la pancia, finché una volta è svenuta solo perché era in piedi da troppo tempo. Facciamo due chiacchiere sulla maternità, gli ospedali, i bambini, ancora due minuti e forse diventiamo amiche del cuore.
Alla fine io esco dalla coop con il mio ragù di pesce e la ben più preziosa gioia di sapere che esistono ancora persone in gamba, come Fabio, come tutte (tutte)le mie amiche e come questa ragazza sconosciuta che è stata gentile con me in modo totalmente disinteressato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Gravidanza. Contrassegna il permalink.

Se ti va, lascia un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...