Eroismi quotidiani

Ho già riflettuto in blog precedenti sul tema del coraggio, a riprova del fatto che sono una terribile abitudinaria e che tendo a ripetere le cose. C’è di buono che sicuramente in questi anni è cambiata la mia idea di cosa significhi essere coraggiosi e oggi per me significa saper affrontare la vita indipendentemente dai traumi che abbiamo subito e vissuto, quindi indipendentemente dalla nostra esperienza di vita.
L’esperienza di vita, infatti, è una gran fregatura: dovrebbe servirci per guidare le nostre azioni e invece la maggior parte delle volte ci blocca perché ci ricorda dolori che non vogliamo più vivere, perché ci fa avere paura che certe situazioni si ripetano.
Il primo eroismo quotidiano, quindi, è Esserci nonostante la nostra vita non sia diventata quel che immaginavamo quando eravamo adolescenti pieni di belle speranze e quando guardavamo i film americani negli anni ’80/’90 da cui si evinceva che saremmo diventata tutta gente di successo. Non è successo.
Il secondo eroismo quotidiano è credere e restare saldamente nelle relazioni d’amore e di amicizia, nonostante le relazioni ci deludano, le persone ci abbiamo deluso e nonostante abbiamo più volte sperimentato che la comunicazione tra umani a volte (troppo spesso) non serve a un cazzo e non cambia le cose.
Il terzo eroismo quotidiano è credere che le cose possano cambiare, anche se ci sembra di essere fermi da una vita e tendenzialmente di fare come i gamberi che tornano indietro invece che andare avanti.
Il quarto eroismo quotidiano è avere fiducia in se stessi e nelle proprie possibilità, anche se abbiamo avuto innumerevoli porte sbattute in faccia, anche se mamma e papà non ci hanno supportato e stimolato adeguatamente quando eravamo giovani, anche se non abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo posti, anche se non abbiamo potuto permetterci una educazione migliore, anche se magari siamo stati più sfortunati degli altri.

Quando arrivo a sera che non ho catturato nessun bufalo nella prateria, che non ho salvato il mondo, ma che non ho nemmeno fatto fagotto e sono scappata di casa perché Fabio la mattina mi ha presa a male parole e sono anzi ancora lì ad aspettare che rientri dal lavoro per avere la mia seconda dose del giorno, quando ho chiamato per l’ennesima volta un amico/amica che soffre e per il quale non posso fare niente se non essere uno sfiatatoio in cui lui/lei riversa tutto il suo livore come un drago avvelenato, quando resisto alla tentazione di licenziarmi dopo una giornata di porcate lavorative, quando penso con tenerezza a mio padre che in questi 9 mesi di gravidanza mi ha telefonato una volta sola e solo per essere rassicurato sul fatto che tutto andava bene, non certo per dare un contributo alla causa, quando non mi soffermo a pensare alle sfighe del passato ma credo che il futuro sarà migliore, ecco, quando faccio queste cose io attingo alla mia riserva di coraggio.
Quando invece decido di fare un figlio non è una questione di coraggio bensì di pura e semplice avventatezza. Ma questa è un’altra storia.

E voi? Quali sono i vostri eroismi quotidiani?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Grandi temi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Eroismi quotidiani

  1. io sono un supereroe e salvo il mondo tutti i giorni…il mio eroismo tipico è salvare i gattini che restano intrappolati in cima agli alberi e volo in continuazione da una parte all’altra del mondo…poi a parte questi gesti eroici mi ritrovo molto nel tuo “esserci”, “restare” “credere nel cambiamento” e “aver fiducia”…oddio…diciamo che questi ultimi due ogni tanto (spesso) vacillano!!

  2. Silvia ha detto:

    Io mi alzo dal letto ogni giorno, invece che restarci dentro.

Se ti va, lascia un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...